Categoria: Natale

22 Dic

Befana in Festa: musica, degustazioni e tante sorprese

Si terrà il 6 gennaio a Villa Filangeri  l’evento denominato “Befana in Festa” promosso dalla Pro Loco di Santa Flavia con il patrocinio del Comune.
Previsti momenti musicali con le esibizioni  di Paolo Zarcone con la sua “Novena di Natale” e  di Francesco Maria Martorana con “Tango disiu e le musiche dei Porti”
Si potrà visitare la mostra dei Presepi all’interno del Giardino d’Inverno e soffermarsi ai gazebo di artigiani che esporranno i loro manufatti.
Il gran finale sarà  affidato alla maestria di panificatori e pizzaioli Flavesi che offriranno una degustazione gratuita  di sfincione.
Befana in Festa  rappresenta l’evento finale del Natale Flavese, quest’anno  particolarmente ricco di iniziative – afferma la Dott.ssa Antonina Imboccari Presidente della Pro Loco “abbiamo voluto  puntare  sulla  tradizione e sulla cultura sia con l’intrattenimento musicale affidato a bravi e noti  artisti ma anche valorizzando il tradizionale prodotto gastronomico di punta del nostro Natale, lo Sfincione, vero patrimonio della cultura di un vasto territorio che include Santa Flavia“.

19 Dic

Lo sport a misura di bambino allo Stadio Comunale di Santa Flavia

Lo sport è un elemento fondamentale  per il sano sviluppo dei bambini, tanto da essere stato riconosciuto dalle Nazioni Unite come un diritto fondamentale.
Lo scopo del nostro evento è quello di far capire l’importanza dello sport ai bambini e alle bambine, allontanandoli dai dispositivi tecnologici, come cellulari e tablet che ci circondano.
Quindi Venerdì 22 Dicembre 2017, dalle ore 9 alle 13, presso lo stadio comunale di Santa Flavia, si svolgerà una mattinata evento con le associazione del territorio.
Durante la mattinata, vi sarà la partita amichevole con i genitori dei bambini, che daranno esempio ai loro figli dei valori che può trasmettere lo sport.
Al termine della mattinata la gradita presenza di Babbo Natale, per il saluto finale a tutti.
L’evento è promosso dal Comune, dalla Pro Loco di Santa Flavia e in collaborazione con Roads To Solanto.
Si ringraziano la Scuola Calcio Sant’Anna e la ASD Scherma Santa Flavia e le altre associazioni partecipanti.

Come dice l’UNICEF… Lo sport fa bene, e non solo al fisico…

19 Dic

Per natale, laboratori creativi e beneficenza per i bambini

L’Associazione Soluntina in collaborazione con la Pro Loco di Santa Flavia, nei giorni 22, 23 e 24 Dicembre 2017,  allestirà nell’atrio di Villa Filangeri, uno stand per realizzare laboratori creativi per bambini dalle 11 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.
Inoltre sarà presente un gazebo per vendite di beneficenza. Il ricavato degli oggetti venduti, sarà impiegato per acquistare doni per i bambini, che saranno distribuiti giorno 6 gennaio 2018.

17 Dic

Il cartellone degli eventi di Natale del Comune di Santa Flavia

Il Comune di Santa Flavia rende noto il cartellone delle iniziative che si terranno durante le festività natalizie a partire dal 17 dicembre fino al 6 gennaio.
Il manifesto di eventi contiene diverse sezioni – tra concerti, rappresentazioni teatrali e cinematografiche, fiera artigianale, animazione per i bambini, appuntamenti musicali e la mostra permanente dei presepi – che si svolgeranno all’interno di Villa Filangeri, a Porticello e Sant’Elia.
Il programma è frutto della collaborazione fra l’amministrazione comunale e le associazioni “Pro Loco Santa Flavia” e “Le Muse”.
Primo evento in calendario è il “Presepe Vivente”, a cura dei bambini del gruppo teatrale di San Filippo Neri, che si terrà a Sant’Elia domenica 17 dicembre dalle ore 18.30.
Giorno 22 dicembre apertura del cartellone natalizio con la presenza delle istituzioni. Dalle 16.30 eventi e spettacoli a Villa Filangeri per i bambini e le loro famiglie, con l’esibizione delle “Piccole Ballerine Flavesi”, l’accensione dell’albero di Natale e l’inaugurazione della “Mostra dei Presepi” nel Giardino d’Inverno. Seguirà l’apertura della Fiera Artigianale e per i più piccoli la casetta di Babbo Natale.
Nella stessa giornata, di mattina, si terrà il Pranzo della Solidarietà a cura dell’amministrazione comunale e dell’assessorato alle Politiche Sociali. Il pranzo sarà offerto alle famiglie indigenti del comune di Santa Flavia grazie alla collaborazione e alle donazioni di alcuni commercianti e membri dell’amministrazione.
Eventi per i bambini: l’amministrazione comunale nella stesura del programma natalizio ha voluto dare grande spazio ai più piccoli con una serie di iniziative. I bambini potranno incontrare Babbo Natale e portare le loro letterine nei giorni 22, 23, 24 a Villa Filangeri (aula Basile); giorno 23 dicembre sarà la volta dell’Opera dei Pupi a cura della Pro Loco con due spettacoli che si terranno in Corso Filangeri 72: il primo spettacolo sarà alle 10.30 e il secondo alle 11.45.  Nel pomeriggio del 23 dicembre a Villa Filangeri, in aula Basile, ci sarà anche un momento di animazione con la lettura di Favole natalizie e laboratori creativi a cura di Angela Russo. Due gli appuntamenti: il primo dalle 16.00 alle 17.00 per i bambini da 3 a 5 anni accompagnati da un genitore; il secondo dalle 17.30 alle 18.30 per i bambini dai 6 ai 10 anni. Spazio anche alle proiezioni cinematografiche per i bambini: il film di Natale sarà proiettato giorno 26 dicembre nel salone parrocchiale di Porticello: la prima proieizione alle 16.00 e la seconda alle 18,00; proiezione cinematografica anche nel giorno dell’Epifania a Villa Filangeri con inizio alle ore 16,00. Evento musicale per grandi e piccini giorno 3 gennaio, con i canti natalizi della tradizione siciliana del coro dei bambini nella chiesa Maria SS del Lume, a Porticello. Inizio ore 19,00.
Giorno 29 Dicembre 2017 nei locali della Sala Basile di Villa Filangeri, la FAPS, Federazione Artisti Pasticceri Siciliani, presenta un pomeriggio evento, con il Concorso Amatoriale di Cake Design, la dimostrazione live di come si prepara una torta, laboratori per gli appassionati, infine verrà offerta la degustazione gratuita della torta.
Giorno 6 gennaio 2018, nei locali di Villa Filangeri, si terrà l’evento denominato Befana in Festa, con artisti come Paolo Zarcone e Francesco Maria Martorana, il mercato artigianale, la mostra dei presepi, la sfincionata offerta ai visitatori e tanto altro.

Si segnala, infine, anche la tombolata cittadina che tradizionalmente si tiene al Mercato Ittico di Porticello. L’appuntamento è fissato per giorno 30 dicembre dalle 16.00 alle 18.00

Per tutti gli altri eventi seguire la locandina

14 Dic

Il Teatro dell’Opera dei pupi per le feste a Santa Flavia

La compagnia teatrale Lo Spagnolo in collaborazione con la Pro Loco di Santa Flavia presenta L’Opera dei Pupi.
La manifestazione si svolgerà, giorno 23 Dicembre 2017 nei locali della Associazione Turistica Pro Loco Santa Flavia in Corso Filangeri 72, gli spettacoli si terranno alle ore 10.30 e 11.45.

Per maggiori informazioni proloco.santaflavia@libero.it oppure scrivere nella sezione contatti del sito della Pro Loco, ossia www.prolocosantaflavia.it, sarete contattati nel più breve tempo possibile.

8 Dic

Ritorna il presepe, il cui ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.

Pro Loco di Santa Flavia metterà in palio un Presepe Artigianale, opera di I. Vecchio

Anche quest’anno su iniziativa del nostro socio e amico Giovanni Emmolo, la Pro Loco di Santa Flavia metterà in palio un prezioso Presepe Artigianale, opera di Ivano Vecchio. Il ricavato del sorteggio verrà interamente devoluto in beneficenza.
Il costo del biglietto è di soli un euro; l’estrazione avrà luogo giorno 23 Dicembre 2017 alle 10.00 presso la sede della Pro Loco sita in Corso Filangeri n.72 a Santa Flavia (PA).
Per chi fosse interessato può inviare richiesta, tramite facebook alla pagine di Giovanni e Katia Emmolo, alla mail proloco.santaflavia@libero.it oppure scrivere nella sezione contatti del sito della Pro Loco , ossia www.prolocosantaflavia.it, sarete contattati nel più breve tempo possibile.

Aiutateci a dare un po’ di sollievo alle persone meno fortunate!

7 Dic

Santa Flavia, la tradizione del Presepe Vivente a Sant’Elia

Domenica 17 dicembre a partire dalle ore 18,30 l’Associazione Turistica Pro Loco Santa Flavia Vi invita a prendere parte all’evento “Presepe Vivente dei Bambini”. La rappresentazione si svolgerà nel magnifico borgo di S.Elia, tra Piano Stenditore e Via dei Cantieri. I protagonisti, guidati dal Sig. Giovanni Emmolo – ideatore e promotore dell’evento – saranno i ragazzi del Gruppo Teatrale “San Filippo Neri”, gruppo nato già da tempo ma che vede la sua presentazione ufficiale in questa occasione. Nel nostro paese è sempre esistita la cultura di far teatro, a cui speriamo di dare nuovo slancio partendo proprio dai più giovani. Si ringraziano per la collaborazione la Parrocchia Maria SS. Addolorata di Sant’Elia ed i musicisti del coro della Parrocchia Maria SS. del Lume di Porticello. Non mancate…i bambini vi aspettano!

Per maggiori informazioni tramite facebook alla pagine di Giovanni e Katia Emmolo, alla mail proloco.santaflavia@libero.it oppure scrivere nella sezione contatti del sito della Pro Loco , ossia www.prolocosantaflavia.it, sarete contattati nel più breve tempo possibile.

5 Dic

La Storia dell’Opera dei Pupi

Pupi (dal latino pupus, i, che significa bambinello) sono le marionette armate del teatro epico popolare che, i cui natali probabilmente sono dalla Spagna di Don Chisciotte, passando per tutta l’italia e dalla prima metà dell’Ottocento, in Sicilia, dove avrebbe raggiunto il suo massimo sviluppo.
I pupi sono espressione di quello spirito epico, eroico e cavalleresco, che dalla Chanson de geste medievale ai grandi poemi del Boiardo e dell’Ariosto, a tutta una tradizione letteraria, musicale, figurativa, e in particolare teatrale popolare, segna lo sviluppo di un’educazione sentimentale e di una visione etica e poetica del mondo.
Con i pupi possiamo aprirci un varco verso quella libertà che si può conseguire nella recita a soggetto, e affrontare il pathos dell’esistenza in un catartico gioco di arte e di poesia.
Il pupo è animato dall’alto, ma, al posto dei fili, ha per muovere la testa e il braccio destro due sottili aste di metallo. I pupi portano in scena l’epica dall’Iliade e dalla Bibbia alla Chanson de Roland e ai romanzi dell’epopea cavalleresca. Si ritiene che l’epopea carolingia sia arrivata in Sicilia con i Normanni, nel sec. XII. Che essa sia stata fatta propria dalla gente fin da allora o che sia diventata epopea popolare successivamente, poco importa; è certo che ha trovato in Sicilia uno straordinario favore per cui si è conservata fin ai giorni nostri.
All’inizio furono soprattutto i cantastorie a tramandarne il ricordo. A partire dal sec.XIX il racconto popolare dell’epica cavalleresca franco normanna utilizzò il pupo già conosciuto rivestendolo di foggie che si rifacevano alla iconografia cinquecentesca. Gli eroi paladini, rappresentati nel teatro dei pupi, unitamente alla esalazione dei valori morali di cui sono campioni, mettono in risalto il confronto tra la civiltà europea ed islamica, del cui urto la Sicilia è stata teatro: per questi valori i paladini lottano e muoiono, rimanendo cosi nella cultura popolare tra il mito e la storia vera.
Ogni singola rappresentazione veniva preannunciata da un cartello con la scena principale della serata e con una sintetica descrizione del programma. Il commento musicale, quando c’era, era affidato a musicanti di mestiere (generalmente un violino, un mandolino, una chitarra) che, su indicazione estemporanea del parlatore, eseguivano brani in voga, veloci o lenti, a seconda dell’azione scenica.

Chi sono i Pupari

I pupi non hanno fili come le marionette. Con le aste i pupari li muovono sullo sfondo di scenari ingenui e colorati. Li muovono al ritmo degli scudi e delle spade. Ma i pupi non sono marionette. La parola ha anche questo significato amaro.
I pupari che dietro i fondali li muovono, i pupari “di l’opera de’ pupi” hanno per i pupi il rispetto che ogni pupo vuole portato. Il rispetto che Ciampa, pupo strozzato dai fili, chiede per sé. Forse invano. Questi pupari non soffocano i pupi. Questi pupari animano i pupi. Danno voce e sentimento alle loro “bambole” coperte di armature improbabili. In un tempo in cui le bambole non gracidavano suoni in falsetto, così i bambini davano voce e sentimento ai pupi regalati dai morti.
I pupari raccontano le loro storie improvvisando e recitando. Raccontano come si raccontava una volta, quando il narratore parlava in un cerchio di occhi sgranati e credeva anche lui nella sua favola. I pupari raccontano storie di ribelli. Raccontano la favola di quelli che si battono contro un potere prepotente e incomprensibile e in qualche modo riescono a vincere. Una favola. Una favola siciliana. E i paladini ne sono i nobili protagonisti. Nobili non perché sono conti e baroni e indossano costumi colorati e luccicanti, ma perché loro, almeno loro, non combattono per sé.
I paladini combattono per la religione, per l’amore, per la gloria, per la fedeltà. Non combattono per diventare ricchi e potenti. Forse per questo oggi la loro favola appare una rivisitazione nostalgica di un passato teatrale, incerto tra folklore e cultura. Ma il teatro dei pupi è ancora teatro. E in esso gli attori si confondono con i personaggi proprio perché non ne indossano i panni e la maschera. Perché non occupano la scena e non avanzano alla ribalta.
L’opera dei pupi è ancora teatro. I pupari veri sono ancora gente di teatro. Sono gli eredi e i continuatori di una grande avventura. Un’avventura artistica affascinante. Un’avventura scandita dal ritmo delle generazioni. Da generazioni, infatti, creano un linguaggio teatrale, fatto di parole, di movimenti, di immagini, di suoni. E sono autori e attori, scenografi e costumisti, tecnici delle luci e musicisti, impresari e macchinisti. E sono protagonisti di uno spettacolo che nasce con spontanea immediatezza dal contatto con un pubblico partecipe e, insieme è frutto di un grande impegno professionale.

18 Nov
17 Nov